Home / Aziende informano / Intervista al titolare di Centro Edile sul commercio in Italia

– di

Intervista al titolare di Centro Edile sul commercio in Italia

Riportiamo l’intervista completa del titolare di Centro Edile Srl, Antonio Montelatici, pubblicata sul sito web ufficiale dell’azienda www.centroedilefirenze.com

Antonio Montelatici evidenzia i punti di forza della sua ezienda e spiega e come è mutata l’attività, nella sua area di competenza, dopo la crisi economica.

Ecco l’intervista completa.

Il Centro Edile nasce a Firenze, località San Donnino, e inizia la propria attività nel 1986 in una piccola area a opera di due imprenditori fiorentini (padre e figlio) con il commercio, il montaggio e il noleggio di ponteggi. Oggi, vicino all’importante compleanno dei 30 anni di attività, la sede del Centro Edile è ubicata su un’area attrezzata di circa 9.000 m2 e si dedica alla vendita, al noleggio e all’assistenza di macchine e attrezzature edili e stradali.

La società toscana è certificata ISO 9001/2000, un valore che è ogni giorno da comprovare, e questo avviene puntualmente attraverso l’opera dei professionisti che operano all’interno della struttura. Centro Edile propone una vasta scelta di macchine e di attrezzature di marchi prestigiosi che si sono affidati a quest’azienda, a riprova del prestigio conquistato: Kubota, Manitou, Gehl, Ammann, Wacker Neuson, Hitachi, Compair e altri ancora costituiscono l’offerta della società fiorentina, ovvero un range di soluzioni per il noleggio in continuo rinnovamento e periodicamente revisionato, nonché monitorato da severe procedure interne di qualità a cura di personale qualificato e specializzato. Per conoscere più a fondo Centro Edile, ma anche per parlare del mercato attuale, abbiamo incontrato il titolare dell’azienda, Antonio Montelatici.

Come possiamo definire la situazione congiunturale nell’area di vostra competenza?

“Devo dire, ovviamente, che il volume dei lavori è in diminuzione rispetto ad alcuni anni fa. In questo 2014 le dinamiche ricalcano molto quelle che hanno caratterizzato il 2013”.

Praticamente tutti gli operatori evidenziano, in particolare, il problema dei pagamenti e della liquidità. È così anche per il Centro Edile?

“Noi possiamo fortunatamente contare su clienti selezionati, quindi i pagamenti sono costanti. Magari con qualche occasionale ritardo, ma costanti.

I clienti, in effetti, sono sempre gli stessi; eventualmente spendono un po’ meno, in base alla quantità di lavoro che devono affrontare. In generale, nella nostra area di competenza le grosse imprese hanno rallentato la propria attività, mentre le piccole imprese se non ce la fanno e chiudono. In ogni caso, e credo sia un comportamento diffuso, oggi prima di affrontare una spesa il cliente ci pensa in modo molto approfondito”.

La vostra attività comprende cinque elementi principali: vendita, noleggio, manutenzione, magazzino ricambi e corsi di sicurezza. Quale tra questi è più interessante in questo momento?

“Il noleggio sta ottenendo buoni riscontri; anche la movimentazione del magazzino ricambi e le riparazioni stanno dando segnali di dinamicità, sia quelle alle quali provvediamo direttamente che per quanto riguarda quelle a cui provvede direttamente il cliente. Il Centro Edile ha storicamente creduto nell’attività di noleggio, potenziandola con l’apertura di un nuovo deposito esterno a Pistoia, al fine di coprire al meglio le province di Firenze, Prato e Pistoia, oltre che diventare punto di riferimento per molte imprese che pretendono prodotti e servizi di qualità. Tra i molteplici servizi offerti, posso affermare che è molto apprezzato quello della consegna diretta in cantiere. Rapida, flessibile ed efficiente, garantita dalla disponibilità di un’ampia gamma di mezzi di trasporto in continuo rinnovamento e in grado di coadiuvare i servizi di vendita, noleggio e assistenza, assicurando puntualità e qualità a una tariffa oraria fissa”.

Nell’attività di noleggio, così come in quella di manutenzione, un ruolo decisivo è svolto dall’officina… “

Sì, è certamente uno dei punti di forza dell’attività del Centro Edile: la professionalità e la qualità sono garantite in ogni lavoro di riparazione da personale specializzato, tecnicamente preparato e aggiornato con frequenti corsi organizzati dalle case costruttrici e con l’utilizzo di pezzi di ricambio originali. A supporto dell’assistenza tecnica in cantiere, poi, l’azienda dispone di due ‘mezzi officina’, tutti ampiamente attrezzati e continuamente rinnovati, in grado di assistere gli operatori per qualunque tipologia di intervento

in cantiere. Insomma, tutto è sottoposto ai vari controlli di qualità, che concorrono alla realizzazione di interventi a regola d’arte. Nel caso delle riparazioni, nulla è più gradito di interventi rapidi e insieme efficaci e risolutivi. Si tratta di un’attività che sarebbe certamente meno efficace se il magazzino ricambi non disponesse delle circa 21.000 unità sempre disponibili, costantemente rifornito e gestito con procedure meccanizzate”.

Questo è un altro valore aggiunto che Centro Edile può vantare…

“Noi vendiamo e utilizziamo solo ricambi originali, anche perché i nostri clienti ci chiedono solo quelli. Ormai siamo arrivati al punto che un ricambio non originale costa solo un 10% in meno di quello delle Case produttrici ufficiali. Quindi ritengono che non sia conveniente rischiare. Da parte nostra, questa filosofia porta dei vantaggi prestazionali anche al nostro operato quotidiano. Comunque, dai concessionari il cliente si aspetta il ricambio originale”.

Un’altra attività certamente oggi fondamentale, anche perché espressamente prevista dalle recenti normative, è rappresentata dai corsi sulla sicurezza per l’uso delle macchine e per i dispositivi di protezione individuale…

“Gli operatori partecipano ai corsi solo se devono utilizzare le attrezzature o le macchine oggetto del corso stesso. Non li frequenta, come invece sarebbe auspicabile, per ‘cultura personale’. Anche in questo caso, prima di impiegare risorse in corsi e nei dispositivi di protezione aspettano che ci sia del lavoro effettivo da eseguire. Non c’è, purtroppo, l’idea di migliorare la propria professionalità solo ed esclusivamente per la sensibilità di farlo”

Intravede qualche segnale di ripresa in questa fase di mercato? “

Sì, qualche segnale fortunatamente c’è. Abbiamo solo bisogno che si sblocchino i pagamenti, poi si tornerà a crescere, più o meno moderatamente”.

Fonti, risorse e web e allegati dell’articolo

– di



Bobcat (101) Case (79) Caterpillar (185) Doosan (110) escavatori (58) escavatori cingolati (156) JCB (177) John Deere (68) Komatsu (70) MB Crusher (61) miniescavatori (100) mmt (66) noleggio (67) nuovo inserzionista (140) pale gommate (158) Ritchie Bros (69) Samoter (66) usato (155) video (87) volvo ce (138)