Home / Produttori / Emissioni e consumi ridotti con motori Volvo Stage IV

– di

Emissioni e consumi ridotti con motori Volvo Stage IV

Lo scorso 8 Gennaio la Volvo CE ha pubblicato sulla sezione “Stampa” del sito web ufficiale per parlare delle caratteristiche dei nuovi motori diesel D4, D6, D8, D11, D13 e D16 che adempiono alle normative Tier 4 Final/Stage IV. Questi nuovi motori di ultima generazione offrono anche una maggiore efficienza dei consumi e costi di esercizio inferiori.

Riportiamo di seguito il comunicato stampa:

Titolo originale: Emissioni e consumi più ridotti grazie ai motori Volvo Tier 4 Final/Stage IV
Basati su una sapiente tecnologia frutto di 180 anni di esperienza e supportati dalla potente organizzazione del Gruppo Volvo, i nuovi motori diesel D4, D6, D8, D11, D13 e D16 Tier 4 Final/Stage IV di Volvo Construction Equipment (Volvo CE) sono conformi alle future e rigorose norme europee e americane sulle emissioni e offrono inoltre un’efficienza dei consumi fino al 5% superiore a quella dei modelli precedenti e costi complessivi di esercizio inferiori.
I motori V-ACT (Volvo Advanced Combustion Technology) prevedono un sofisticato sistema di iniezione del carburante, un sistema di trasferimento dell’aria più efficace e una migliore gestione delle funzioni del motore. Testati e collaudati esaustivamente in condizioni estremamente difficili, i motori Tier 4f/Stage IV sono stati validati su banchi di prova e sul campo in varie applicazioni per ridurre ulteriormente le emissioni di ossidi di azoto (NOx) dai livelli previsti dalle norme Tier 4 Interim/Stage IIIB (2,0 g/kWh) ad appena 0,4 g/kWh: vale a dire una diminuzione dell’80% che assicurerà la conformità ai requisiti della nuova legislazione in materia.
Per soddisfare questi nuovi requisiti senza modificare radicalmente il motore di base, i motori Volvo Tier 4f/Stage IV includono ora la tecnologia SCR (Selective Catalytic Reduction) che è già stata collaudata esaustivamente in oltre un milione di autocarri Volvo a partire dalla sua introduzione nel 2005.
La tecnologia SCR prevede l’iniezione nel flusso dei gas di scarico di un additivo denominato DEF (Diesel Exhaust Fluid)/AdBlue® e costituito da una soluzione di urea al 32,5% in acqua deionizzata allo scopo di convertire gli ossidi di azoto (NOx) in azoto e acqua (H2O), dunque in sostanze che si trovano normalmente nell’aria. Questo sistema è dunque in grado di ridurre le emissioni di NOx fino al 95%.
Oltre alla tecnologia SCR, il sistema E-EGR di ricircolo esterno dei gas di scarico raffreddati contribuisce anch’esso ad abbassare le emissioni di NOx riducendo la quantità di ossigeno presente nella camera di combustione in modo da abbassare le temperature di picco durante la combustione. Durante il processo di ricircolo dei gas di scarico, un turbocompressore a geometria variabile (VGT) montato sui motori D13 e D16, o un turbocompressore con valvola wastegate nei motori più piccoli, genera una coppia istantanea a bassi regimi, in modo da aumentare la potenza e migliorare le prestazioni del motore per assicurare un maggiore risparmio di carburante.
Filtro antiparticolato diesel
Il filtro antiparticolato diesel (DPF) con funzionamento completamente automatico contribuisce a ridurre l’emissione di particelle nocive (particolato) senza interrompere il lavoro della macchina o influire sulla produttività e le prestazioni. La rigenerazione passiva viene eseguita periodicamente a basse temperature di scarico per ossidare le particelle di particolato. Oltre a tutto ciò, ogni 500 ore, il particolato viene incenerito ad alte temperature tramite rigenerazione di azzeramento che non richiede alcun intervento da parte dell’operatore. Durante questa operazione, il catalizzatore di ossidazione diesel (DOC) provvede ad innalzare la temperatura dei gas di scarico, per aiutare il sistema DPF a bruciare il particolato.
Un settimo iniettore viene utilizzato per vaporizzare il carburante all’interno del flusso dei gas di scarico. Questo carburante viene utilizzato come reagente dal catalizzatore DOC per aumentare l’efficienza del sistema DPF. La farfalla di aspirazione automatica limita l’ingresso di aria fresca per controllare la temperatura del motore e il flusso del sistema EGR in modo da migliorare così l’efficienza complessiva del sistema di post-trattamento in condizioni di basso carico. Un modulo di controllo del post-trattamento (ACM) provvede a monitorizzare e controllare la rigenerazione per assicurare che le emissioni vengano correttamente ridotte. Ogni 4500 ore (6000 ore nei motori da D4 a D8) il filtro richiede una manutenzione semplice e rapida.
Il sistema di gestione avanzata del motore (EMS), che modifica istantaneamente i parametri di gestione quando cambiano le condizioni di funzionamento, è stato aggiornato con un processore più potente in grado di supportare un numero superiore di funzioni in modo più preciso e con un livello di controllo superiore.
Un collaudo rigoroso
I motori Tier 4f/Stage IV di Volvo CE sono stati sottoposti ad oltre 25.000 ore di prove su dumper articolati, escavatori e pale gommate, e collaudati anche su banchi di prova. Sono inoltre state eseguite prove su prototipi a temperature sottozero o estremamente alte e ad elevate altitudini.
Una perfetta armonia
Il sapiente abbinamento dei vari componenti e la perfetta armonia di funzionamento tra motore e macchina offrono indubbi vantaggi al cliente. Volvo CE è infatti riuscita ad ottenere una perfetta armonia tra potenza dei motori, sistema di trasmissione e impianto idraulico per offrire efficienza, prestazioni e produttività superiori. Inoltre, sebbene i motori Volvo CE siano progettati per specifiche linee di prodotti, essi sono costruiti con componenti standard per consentire al cliente di ottenere rapidamente e facilmente i ricambi necessari e ridurre al minimo i tempi di fermo della macchina. L’intera gamma di motori Tier 4f/Stage IV di Volvo CE e le macchine Volvo CE sono supportate dalla vasta rete di assistenza di Volvo CE e dalla sua ricca gamma di soluzioni per i clienti, tra cui: un servizio di gestione degli additivi DEF/AdBlue, servizi di sostituzione dei filtri DPF ad alto rendimento dei costi e fornitura di ricambi originali Volvo. Per rispondere alle varie esigenze di manutenzione e assistenza, è disponibile una gamma di contratti di assistenza al cliente (CSA) che offre alta flessibilità e consente di ridurre i costi e mantenere al minimo i tempi di fermo delle macchine. Il sistema telematico Volvo CareTrack consente il monitoraggio remoto delle varie funzioni della macchina, dal consumo di carburante alle notifiche per gli interventi di manutenzione, per contribuire a migliorare produttività ed efficienza.
Motori Volvo Tier 4 Final/Stage IV

D4D6D8D11D13D16
Numero di
cilindri
466666
Cilindrata4,1 L
/250 in3
6,1 L
/372 in3
7,8 L
476 in3
10,8 L
659 in3
12,8 L
/781 in3
16,1 L
/982
in3
Gamma
potenza
nominale
80-115
kW/107-
154 hp
100-180
kW/134-
241 hp
160-250
kW/215-
335 hp
235-265
kW/315-
355 hp
220-329
kW/295-
355 hp
350
kW/
469
hp

Esprimi la tua opinione sull’articolo

Puoi farlo! Questo articolo è stato pubblicato sul Forum Macchine per poter essere discusso con gli altri utenti del settore. Clicca qui per visionarlo.

Fonti, risorse e web e allegati dell’articolo

– di



Bobcat (102) Case (80) Caterpillar (185) Doosan (111) escavatori (58) escavatori cingolati (157) JCB (178) John Deere (68) Komatsu (71) MB Crusher (61) miniescavatori (100) mmt (66) noleggio (67) nuovo inserzionista (140) pale gommate (158) Ritchie Bros (69) Samoter (66) usato (155) video (87) volvo ce (138)